Nicolò Bottasso

Savigliano, 1994

Violinista, trombettista e arrangiatore, inizia a suonare il violino avvicinandosi alla musica tradizionale occitana ed esplorando sin da subito differenti linguaggi folk.
Nel 2016 si diploma in violino presso il Conservatorio G. Verdi di Torino sotto la guida di Manuel Zigante, Ludovico Tramma, Piergiorgio Rosso. Parallelamente al violino, studia tromba con il maestro Fabiano Cudize, nel 2018 si diploma in tromba jazz con Giampaolo Casati, Furio di Castri ed Emanuele Cisi presso il conservatorio G. Verdi di Torino. Ha studiato musica ottomana con Michalis Kouloumis e jazz con Jarmo Hoogendijk e Jan Van Duikeren presso il Codarts di Rotterdam. Frequenta masterclass e corsi di perfezionamento con Giovanni Falzone, Michele Rabbia, Michel Godard, Daniele Sepe, Riccardo Zegna, Gavino Murgia, Enzo Porta.

Accanto all’esperienza pluriennale all’interno del Duo Bottasso, collabora in ambienti jazz (Pietra Tonale, The Slow Beasts) e in contesti cantautoriali pop (Med in Itali, La Leggenda del Molleggiato). Ha fondato e co-diretto per dieci anni il progetto orchestrale Folkestra & Folkoro.
Ha inciso Crescendo e Biserta e altre storie con Duo Bottasso, Si scrive Med in Itali con Med In Itali, The slow session con il quintetto The SlowBeasts e TradAlp con l’ensemble TradAlp.

X